Viaggio in Albania alla scoperta della Terra Taciuta

Posted in: Albania
Tags: , ,

terra-taciuta-albania

Fino a qualche decennio fa non era possibile fare un viaggio in Albania a causa delle politiche isolazioniste di Enver Hoxha che negavano l’ingresso agli stranieri. A partire dagli anni novanta con il cambiamento dell’assetto politico albanese, la curiosità per questa terra celata così a lungo ha mosso i primi viaggiatori a scoprirla. Il popolo albanese ha accolto i primi turisti in modo autentico e naturale attraverso la convivialità e l’ospitalità tipiche della tradizione e della cultura del Paese: La casa di ogni albanese è di Dio e dell’ospite, (Libro VII del Kanun, capitolo XVIII, punto 602).

Lo scenario cambia molto rapidamente a partire dal duemila, in concomitanza con lo sviluppo economico dell’Albania: le bellezze della costa e dei siti di interesse artistico e archeologico diventano più accessibili e aumentano i visitatori, fino ad arrivare alla fine del decennio con oltre due milioni di turisti accolti in un anno (cfr. United Nations Word Tourism Organization). Questa repentina crescita del settore turistico ha portato dei risultati positivi sotto l’aspetto economico e occupazionale del Paese, ma la sua rapida espansione ha generato anche impatti ambientali e socio-culturali negativi. Del resto l’iniziale l’assenza o quasi di normative a tutela dell’ambiente e della sua conservazione hanno determinano in alcune aree un incontrollato investimento nel settore delle costruzioni e dei servizi al turismo. In particolare sulla costa sono sorte numerose costruzioni a danno del paesaggio e mettendo in serio pericolo la conservazione di habitat naturali e degli ecosistemi marini e terresti.

Seppure in ritardo lo stato albanese ha preso coscienza della priorità delle politiche ambientali per la conservazione e il mantenimento del suo territorio e della necessità di un turismo sostenibile, tant’è che negli ultimi anni l’Albania ha sicuramente migliorato le sue capacità di pianificazione e gestione territoriale.

Oggi quindi lo sviluppo del turismo può rappresentare una reale crescita dell’Albania solo se lo Stato raccoglierà la sfida di ridurre al minimo l’impatto negativo del turismo e se i benefici economici del settore verranno utilizzati anche per la protezione dell’ambiente e per l’uso sostenibile delle risorse naturali.

Lascia un Commento

Dona con Paypal
Change this in Theme Options